Edoardo Cherubini – USiena Alumni Awards 2020

Università di Siena
Scienze della Vita A.A. 2016-2017

Ha conseguito all’Università di Siena la laurea triennale in Scienze Biologiche e la laurea magistrale in Biologia molecolare e cellulare. Nel 2015 è stato referente e partecipante del “19° Corso di spettrometria di massa 2015”, uno dei più importanti corsi di spettrometria di massa in Italia. Nel 2016 è stato vincitore di una borsa di studio per giovani ricercatori che gli ha permesso di partecipare come autore al congresso “9th MS Pharmaday” (tenutosi presso gli edifici di Angelini – Acraf S.p.A. di Pomezia), conferitagli dalla Divisione di Spettrometria di Massa della Società Chimica Italiana; ha partecipato come autore al convegno “Massa 2016”, organizzato dall’Istituto Superiore di Sanità e dalla Divisione di Spettrometria di Massa della Società Chimica Italiana; ha frequentato la Scuola di formazione di Spettrometria di massa “2nd MS Biopharma School” e ha proseguito la sua collaborazione con l’Università degli Studi di Siena ed il Consiglio Nazionale delle Ricerche (Area della Ricerca di Pisa). Nello stesso anno è entrato nel gruppo di lavoro di VisMederi srl, dove ha svolto un dottorato di ricerca in Scienze della vita (presso l’Università degli Studi di Siena). Nel 2017 ha partecipato a “Bright. La notte dei ricercatori in Toscana” con la tematica dal titolo “Perché è utile vaccinarsi?”, ed è stato coautore di un articolo di ricerca pubblicato su una rivista scientifica internazionale, con l’Università degli Studi di Siena ed il Consiglio Nazionale delle Ricerche (Area della Ricerca di Pisa). Nel 2019 inizia la sua battaglia contro le fake news, concentrandosi sulla promozione della prevenzione delle malattie infettive con la vaccinazione, attraverso la pubblicazione di articoli e immagini alla portata di tutti.

Nel 2020 diventa Dottore di ricerca con una tesi dal titolo “Immunogenicity evaluation of a novel quadrivalent influenza vaccine through microneutralization and single radial haemolysis assays”, sullo studio dei meccanismi patogenetici e fisiopatologici alla base di malattie acute e croniche, sotto la supervisione del Prof. Emanuele Montomoli. È Responsabile scientifico di Scienzintasca, una delle più importanti associazioni di divulgazione scientifica italiane; e socio ordinario del Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze (CICAP), un’organizzazione scientifica ed educativa nata nel 1989 per iniziativa di Piero Angela. 

Dottore di ricerca, si è distinto nel campo della divulgazione scientifica, portando conoscenza e sapere su diverse tematiche fondamentali della biologia, di igiene e di immunologia ai “non addetti ai lavori”; utilizzando come piattaforma principale Facebook, grazie anche ad una pagina di divulgazione (“Scienzintasca”), di cui è associato e referente della Regione Toscana. Il suo costante e fondamentale lavoro è stato riconosciuto anche dal suo Comune di residenza (Manciano di Grosseto), con una targa volta a premiare il suo impegno. Inoltre, nel 2019 è stato anche giudice del premio nazionale di divulgazione scientifica Giancarlo Dosi; come lo sarà anche per il 2020.

La motivazione dei nostri alumni:

Per il suo impegno nel campo della divulgazione scientifica, portando sapere su diverse tematiche fondamentali della biologia, di igiene e di immunologia ai “non addetti ai lavori”.

Alessia de Filippo – USiena Alumni Awards 2020

Università di Siena

Economia dell’ambiente e dello sviluppo A.A. 2017-2018

Nata a Foggia (FG) nel 1993, dall’età di 21 anni è affetta da Sclerosi Multipla.

Ha conseguito la Laurea triennale in Economia delle Aziende Pubbliche e Sociali presso Università degli Studi di Salerno, la Laurea magistrale in Economia dell’ambiente e dello sviluppo presso Università di Siena nel 2019 e il Master di I livello in Economia, Management e Innovazione Sociale presso Università degli Studi di Roma Tor Vergata nel 2020.

Nel 2016 ha partecipato ad un’esperienza Erasmus+ “Social Entrepreneurship Training For Youth” con l’Universidad de Educatiòn a Distancia. Ha dimostrato interesse nella diversità di genere  seguendo i corsi  e- learning “Il counseling: relazione di aiuto”, “Diversity Management: come gestire il lavoro nella società Multiculturale”.

È stata Presidente dell’Associazione di promozione sociale ″Laecheln Sorridi Puoi″, un’associazione di promozione sociale, che nonostante la sua breve vita ha portato in piazza tante iniziative interessanti e coinvolgenti.

Nel 2018 e nel 2020  è stata nominata Role Model Resilienza dall’Agenzia Erasmus+ Indire e l’Unità EPALE Italia.

La nomination dei nostri alumni:

Per l’impegno sociale, il continuo inno alla vita e la notevole resilienza.

Francesco Bellucci – USiena Alumni Awards 2020

Università di Siena
Economia e Commercio A.A. 2017-2018

Classe 1996, di Poggibonsi (SI), ha conseguito la laurea triennale in Economia e Commercio all’Università di Siena con il massimo dei voti (110 e lode).

Dal 2018 frequenta il corso di Laurea Magistrale in Amministrazione, Finanza e Controllo all’Università Bocconi. Tra il 2018 ed il 2020 ha compiuto varie esperienze internazionali durante le quali ha maturato capacità di team working e di leadership.  Da sempre impegnato a diffondere la conoscenza acquisita, è fondatore di Passaporto Futuro e collaboratore per Starting Finance di articoli di carattere economico-finanziario in ambito di economia sostenibile.

Ha fondato Passaporto Futuro, un progetto fatto di giovani desiderosi di mettere a disposizione di tutti le proprie conoscenze.  Leder carismatico da sempre attivo nella lotta contro bufale, fake news e disinformazione dilagante. Francesco vuole diffondere la conoscenza attraverso questa iniziativa che coinvolge più di 70 studenti (di cui molti appartenenti all’Università di Siena). Passaporto Futuro, con oltre 15 discipline diverse trattate, pone al centro i giovani con l’obiettivo di lottare contro le fake news e dare una visione a tutto tondo della realtà facendo leva sulla spiccata multidisciplinarietà. Il progetto, inoltre, dimostra una crescita rilevante sia sui social che nella realtà. Dalle pagine Instagram, fino alla pagina web l’iniziativa si sviluppa con una vision ben definita: creare una cassetta degli attrezzi di conoscenze che permetta accedere al mondo del domani. 

 

La nomination dei nostri alumni:

Appassionato, curioso ed intraprendente! Ha creato un progetto per la conoscenza di tutti: Passaporto Futuro. piattaforma di divulgazione e conoscenza.

Francesco è una persona determinata a mettersi a disposizione degli altri per il benessere delle comunità che lo circondano. I progetti che ha avviato raccolgono questa sua volontà e si traducono in accrescimento culturale per migliaia di persone.

Simone Gardini – USiena Alumni Awards 2020

Università di Siena
Dottorato in Biochimica e Biologia Molecolare A.A. 2014-2015

Originario di Roma, CEO e Co-founder di GenomeUp, una startup innovativa che ha sviluppato una Intelligenza Artificiale a supporto di ospedali, laboratori e centri di ricerca, per trovare, in meno di 24 ore, la diagnosi e la terapia più accurate per i pazienti con malattie rare, tramite l’analisi del DNA.

Laureato all’Università degli Studi di Roma La Sapienza in Biology – Genetic and Molecular Biology e in Bioinformatics presso l’Università di Roma Tor Vergata.

Ha conseguito nel 2017 all’Università di Siena il Ph.D. in Biochemistry and Molecular Biology. 

È stato visiting Ph.D. Student presso il King’s College di Londra e l’EPFL di Losanna.

Per l’importante progetto portato avanti dalla sua Start-up “GenomeUp”, non finalizzata esclusivamente al mero profitto economico, ma capace di perseguire un fine di rilevante interesse per la collettività. 

La nomination degli alumni:

In particolare questo periodo di emergenza sanitaria Simone ci insegna come la lotta alle malattie e una loro celere diagnosi rappresenti una sfida da vincere per la nostra generazione sopra ogni personale interesse.

 

Stefano Costantino Anedda -USiena Alumni Awards 2020

Università di Siena
Management e Governance A.A. 2012-2013

Nato a Cagliari nel 1990, ha conseguito nel 2012 la laurea triennale in Economia e Gestione Aziendale presso l’Università di Cagliari (110/110) e nel 2014 la laurea magistrale in Management e Governance all’Università di Siena cum laude.

Nel 2014, poco prima di laurearsi, inizia la sua carriera professionale nella sede romana del network internazionale PwC, dove assume rapidamente ruoli di responsabilità diventando nel 2019 – ancora ventottenne – il più giovane Manager nel gruppo Operations Government and Healtcare.  In PwC, è attualmente Responsabile di progetti complessi di consulenza direzionale e organizzativa nel settore della Pubblica Amministrazione, dove guida, tra gli altri, importanti interventi di trasformazione tecnologica per l’evoluzione e la digitalizzazione di servizi pubblici. Ha in precedenza dimostrato un eccellente percorso accademico e scolastico: votazioni massime e nei tempi previsti in tutti i titoli conseguiti; conseguimento della laurea magistrale a 24 anni; vincitore di bandi selettivi per l’accesso ad attività formative e di studio, classificandosi nelle prime posizioni, quali la Summer school sullo scenario planning della Purdue University e un programma di scambio studentesco presso la Training Academy dell’European Movement. 

Impegnato fin dai tempi del liceo in esperienze di cittadinanza attiva per la cura di beni comuni, è stato promotore e responsabile in associazioni culturali locali nonché rappresentante d’istituto e presidente del comitato studentesco al liceo (tra le varie iniziative ha promosso e curato la revisione dei regolamenti d’istituto per favorire la partecipazione degli studenti al governo della scuola attraverso l’istituzionalizzazione del Comitato studentesco).

Dal 2010 al 2013 è stato Segretario cittadino di un partito politico, risultando al momento dell’elezione – allora diciannovenne – il più giovane responsabile di partito in Italia (tra le varie iniziative ha promosso e stimolato la cooperazione tra segreterie operanti in un’area interna della Sardegna).

Dal 2017 è un mentor di USiena Alumni.

La nomination degli alumni:


Per l’impegno l’impegno che ha dimostrato in ogni sua esperienza, i brillanti risultati e le numerose esperienze di cittadinanza attiva per la cura di beni comuni.

Tommaso Fabbri – USiena Alumni Awards 2020

Università di Siena
Farmaci A.A. 200-2001

Senese, classe 1973, Capo missione di Medici Senza Frontiere, insignito nel 2018 del premio Mangia, la più alta onorificenza cittadina senese. Si è laureato in Farmacia all’Università di Siena nell’A.A. 2000/2001. e specializzato alla School of Oriental and African Studies di Londra, conseguendo un Master in Economia Politica. 

Lavora dapprima come consulente per la Conf. Agricoltori e poi come manager di farmacia.  La sua esperienza con Medici Senza Frontiere (MSF) comincia nel 2005, quando MSF gli propone di partire per il Malawi come Farmacista umanitario, ruolo che ha ricoperto in altri paesi del Sahel e Africa sub sahariana. È stato poi coordinatore di emergenza e capo missione in molte emergenza, soprattutto in zone di conflitto in  Africa e Medioriente ma anche in America Latina. Recentemente stato responsabile di MSF per i migranti in Europa, prima in Grecia, poi in Italia da dove ha coordinato anche le attività di ricerca e soccorso nel Mediterraneo centrale.

È docente e referente per il Master di I livello Conflict Management Humanitarian Action all’Università di Siena. Con MSF attualmente si occupa dell’emergenza COVID19 ed è membro del Consiglio Direttivo a Bruxelles.

La nomination degli alumni:

Per le sue attività di solidarietà internazionale in emergenza oltre che per il ruolo ricoperto nel salvataggio e nell’accoglienza di migranti e profughi

Daniela Fatarella – USiena Alumni Awards 2020

Università di Siena
Scienze della Comunicazione A.A. 1996-1997

Direttore generale di Save the Children Italia da gennaio 2020, precedentemente Deputy CEO e Head of Marketing Communications sempre di Save the Children Italia. 

Da oltre vent’anni opera nell’ambito della cooperazione internazionale, e ha avuto la possibilità di confrontarsi con realtà e progettualità  diverse e sfidanti in tutto il mondo. Ha lavorato come Direttore Marketing e Fundraising presso Greenpeace Italia e come Direttore Nazionale di CBM-Christian Blind Mission, dove ha curato lo start up italiano dell’organizzazione. Esperta di comunicazione sociale, marketing e gestione di organizzazioni non profit; consulente e formatore in collaborazione con strutture quali Il Sole 24 Ore e ASVI Social Change School. 

Ama profondamente il suo lavoro ed è convinta che sia necessario un impegno sia individuale che collettivo nella lotta alle diseguaglianze e nella creazione di opportunità di sviluppo e di integrazione per le persone in condizione di maggiore vulnerabilità. Le esperienze vissute nei contesti più deprivati hanno arricchito non solo il suo bagaglio culturale, ma soprattutto il suo spirito. Il suo motto è riassunto nella frase di Aristotele «Il totale è maggiore della somma delle sue parti»

Per i progetti che sta portando avanti come direttore generale di Save The Children Italia. 

La nomination degli alumni:

Per il suo impegno per la formazione e l’integrazione dei minori non accompagnati.

Carlo Cottarelli – USiena Awards 2020

Università di Siena

Scienze Economiche e Bancarie
A.A. 1976-1977

Nato a Cremona, Carlo Cottarelli è attualmente Direttore dell’Osservatorio sui Conti Pubblici Italiani dell’Università Cattolica del Sacro Cuore (incarico a titolo gratuito) e, fino a fine agosto 2020 Visiting Professor presso l’Università Commerciale Luigi Bocconi.

Dopo aver conseguito la laurea in Scienze Economiche e Bancarie presso l’Università di Siena e il Master in Economics presso la London School of Economics, Carlo Cottarelli ha lavorato dal 1981 al 1987 presso la direzione monetaria del Servizio Studi della Banca d’Italia e dal 1987 al 1988 al Servizio Studi dell’ENI.

Ha iniziato la sua carriera al Fondo Monetario (FMI) a fine 1988, lavorando, oltre che nel Fiscal Affairs Department, nel Money and Capital Markets Department, nel Policy Development and Review Department, e nello European Department (raggiungendo in questi ultimi due diparti

menti il grado di vice direttore). In questo periodo, Carlo Cottarelli è stato responsabile della sorveglianza economica, della assistenza tecnica e di programmi di aggiustamento in svariati paesi avanzati, emergenti e in via di sviluppo, tra i quali Italia, Regno Unito, Russia, Turchia, Portogallo, Grecia, Albania, Croazia, Ungheria, Libano e Serbia.

Dal 2008 al 2013 è stato Direttore del Fiscal Affairs Department del FMI. Il Fiscal Affairs Department assiste ogni anno un centinaio di paesi nella realizzazione di riforme di finanza pubblica (politiche di tassazione, gestione delle entrate, spesa pubblica, politiche di bilancio, istituzioni fiscali). Come Direttore del Fiscal Affairs Department ha sviluppato e lanciato il Fiscal Monitor, una delle tre pubblicazioni flagship del FMI (insieme al World Economic Outlook, e al Global Financial Stability Report).

Nel periodo ottobre 2013-ottobre 2014 è stato Commissario per la Revisione della Spesa Pubblica in Italia.

Da novembre 2014 a ottobre 2017 è stato Direttore Esecutivo al FMI per Italia, Albania, Grecia, Malta, Portogallo e San Marino.

Ha pubblicato diversi articoli e libri su politiche fiscali, monetarie e di cambio nonché sulle istituzioni per la politica economica.

Collabora come editorialista con il quotidiano La Stampa.

La nomination degli alumni:

Per la sua generosità nel devolvere in beneficenza molti dei proventi dei diritti di autore e per il suo impegno nel dialogo con gli studenti, in particolare con quelli dell’Università di Siena.

Dario Brunori – USiena Alumni Awards 2020

Università di Siena
Economia e commercio A.A. 2003-2004

Brunori Sas è Dario Brunori, cantautore della provincia di Cosenza.

A fine 2009 si affaccia all’universo cantautorale italiano, prendendo in prestito il nome della ditta di famiglia di materiali edilizi: Brunori Sas

Pubblica così il suo album d’esordio Vol.1: un vero e proprio canzoniere italiano, con cui si aggiudica il Premio Ciampi 2009 come miglior disco d’esordio e la Targa Tenco 2010 come miglior album esordiente. Il secondo disco è Vol. 2: Poveri cristi, un album pubblicato nel 2011 dalla scrittura amara e speranzosa che conserva la forma canzone melodica e all’italiana. Nel 2012 la sua canzone Una Domenica notte ispira l’omonimo film di Giuseppe Marco Albano, in cui Dario compare in un cammeo. E’ autore nello stesso anno della colonna sonora di ‘E’ nata una star?’, film di Lucio Pellegrini, con Rocco Papaleo e Luciana Littizzetto.  Il 4 febbraio 2014 esce l’atteso terzo disco di inediti Vol. 3 – Il Cammino Di Santiago In Taxi. Il disco esordisce in vetta alle classifiche di vendita (5 posto fisico, 2 posto digitale, “Kurt Cobain” disco d’oro) e il tour club registra il tutto esaurito in oltre 20 date. Si esibisce sull’importante palco del Primo Maggio e fa da opening act a Ligabue nel suo “Mondovisione Tour” (Stadio San Siro e Stadio Olimpico). Nel 2015 porta nei teatri più prestigiosi d’Italia il tour teatrale dal titolo Brunori Srl – una società a responsabilità limitata, miscelando musica e standup comedy. Il 20 maggio 2015 va in onda, in prima tv assoluta, su LaEffe Una società a responsabilità limitata, un viaggio tra Roma e la Calabria che Dario Brunori ha compiuto con Neri Marcorè. Il 20 gennaio esce, sempre per Picicca Dischi, il suo quarto lavoro A casa tutto bene, anticipato dal singolo “La verità” (che vince il disco di platino e il premio PIVI 2017 come miglior videoclip dell’anno) e dal documentario omonimo in onda su Sky Arte. Il disco riceve una grande accoglienza dalla critica (Targa Tenco come miglior canzone a “La verità”, Premio Rockol Awards come album dell’anno, Premio MEI a Brunori come artista indipendente dell’anno) e di pubblico (primo posto sulle piattaforme streaming, podio della classifica di vendita FIMI, oltre 30 milioni di streaming su Spotify).  A casa tutto bene, taglia il traguardo del disco di platino: tre brani estratti da questo lavoro Lamezia-Milano, Il costume da torero e Canzone contro la paura si aggiudicano il disco d’oro e il primo singolo dell’album La verità quello di platino, diventando un canzone manifesto generazionale. Il tour registra il tutto esaurito nei club più grandi d’Italia e prosegue nei festival estivi più importanti vendendo oltre 120 mila biglietti. La canzone “Diego e io” viene scelta dal Mudec di Milano per accompagnare la più grande mostra di Frida Kahlo mai realizzata in Europa.

Nel 2018 porta a teatro lo spettacolo “Brunori A teatro: Monologhi e canzoni sull’incertezza” nei più grandi e prestigiosi teatri italiani (oltre 30 date, tutte esaurite).

Vince il Premio Amnesty International come miglior canzone sui diritti umani con L’uomo nero.

Su Rai3, da Aprile, è andato in onda il programma “Brunori Sa”, scritto dallo stesso Brunori, un programma in  cinque episodi sui desideri, le paure e le apparenti contraddizioni della generazione di mezzo a cui appartiene.

Il suo brano Un errore di distrazione viene incluso nella colonna sonora del secondo lungometraggio di Duccio Chiarini “Un errore di distrazione” (nomination come miglior canzone originale ai David di Donatello).

Il 10 gennaio 2020 pubblica “Cip!”, quinto album di inediti che diventa disco d’oro in un solo mese dalla data di pubblicazione, e vince il Premio Tenco come miglior album in assoluto del 2020. L’album è per due settimane primo in classifica degli album e dei vinili più venduti in Italia. Il disco è anticipato da due singoli: Al di là dell’amore (che entra nella top 10 radiofonica)  e Per due che come noi, che taglia il traguardo del disco d’oro in pochissime settimane. Segue  l’annuncio del primo tour nei Palasport che registra il sold out di molte date, salvo poi essere posticipato a causa del sopraggiungere dell’emergenza sanitaria causata da Covid-19, all’anno successivo.

Compone le musiche di “Odio l’estate”, il nuovo film di Aldo Giovanni e Giacomo uscito nelle sale cinematografiche a febbraio 2020 (primo in classifica di incassi e in corsa per i nastri d’argento come miglior canzone e miglior colonna sonora).

La nomination degli alumni:

Perché da un laureato in Economia e Commercio non te l’aspetti tanta Poesia!

Rosella Postorino – USiena Alumni Awards 2020

Università di Siena
Lettere e filosofia – Scienze Cognitive A.A. 2001-2002

Nata a Reggio Calabria nel 1978, cresciuta in provincia di Imperia, ha conseguito la laurea in Scienze cognitive all’Università di Siena, nella facoltà di Lettere e Filosofia.

Vive e lavora a Roma come scrittrice e come editor di Einaudi Stile Libero.

Nel 2007 è uscito il suo primo romanzo La stanza di sopra (Neri Pozza) con il quale ha vinto il Premio Rapallo nella sezione Opera Prima ed è stata tra i finalisti del Premio Strega.

Ha in seguito pubblicato L’estate che perdemmo Dio (Einaudi, 2009; Premio Benedetto Croce, Premio speciale della giuria Cesare De Lollis), Il corpo docile (Einaudi, 2013; Premio Penne), la pièce teatrale Tu (non) sei il tuo lavoro all’interno di Working for Paradise (Bompiani, 2009) e Il mare in salita (Laterza, 2011).

Nel 2018 ha pubblicato il romanzo Le assaggiatrici (Feltrinelli), vincitore della 56ª edizione del Premio Campiello, del Premio Pozzale Luigi Russo, del Premio Rapallo, del Premio Vigevano Lucio Mastronardi, del Premio Chianti, del Premio Wondy, del Premio Sognalib(e)ro e, in Francia, del Prix Jean-Monnet: in corso di traduzione in 32 lingue, diventerà un film diretto da Cristina Comencini.

Nel 2019 ha pubblicato il suo primo libro per bambini: Tutti giù per aria (Salani).

Ha tradotto e curato Moderato Cantabile e Testi segreti di Marguerite Duras (Nonostante edizioni, 2013 e 2015).

È stata ospite d’onore alla cerimonia del Graduation Day dell’Università di Siena a giugno 2019 in Piazza del Campo.

Per la capacità di indagare, attraverso la scrittura, la complessità e l’ambivalenza dell’animo umano, interrogandosi e vivendo paure, emozioni e ossessioni senza nascondersi.

Foto: credit  Carlo Gianferro